Agenzia immobiliare, ovvero la certezza di due italiani su tre

Decine (se non centinaia) di siti internet. Cartelli, cartelloni e cartellini. Social network. Poi il passaparola, il messaggio su whatsapp, la citofonata "signor*, sa mica se qualcuno vende in questo palazzo?".


Le alternative nascono come i funghi, ma secondo un articolo de Il Sole 24 Ore, due italiani su tre continuano a scegliere di affidare la vendita della propria casa a un'agenzia immobiliare. Il motivo è tanto semplice quanto immediato: la soddisfazione.


E quando si vende un immobile, c'è solo un modo per essere soddisfatti. Farlo al maggior prezzo e nel miglior tempo possibile, e farlo in completa sicurezza.


Un agente immobiliare capace accompagnerà il venditore in ogni passaggio, guidandolo attraverso le insidie che si nascondono dietro a ogni trattativa e evitandogli inutili perdere di tempo e, soprattutto, di denaro.


Dovessi scegliere tre dei rischi più grandi per chi prova a vendere una casa da solo, ti direi:


Sbagliare il prezzo: Mettere l'immobile in vendita a un prezzo troppo alto tiene lontani gli acquirenti. Mi è capitato tanto volte di incontrare persone che mi dicevano "lo metto a un prezzo un po' più alto, così poi posso trattare e scendere", e poi non ricevevano nessuna richiesta. Un prezzo alto spaventa (entreresti in una panetteria dove il pane costa 100€ al chilo pensando di trattare sul prezzo o la salteresti e te ne cercheresti una più conveniente?), e una casa che rimane troppo tempo sul mercato perde valore.


Non prequalificare il cliente: Persone che non sono interessate ad acquistare una casa ma che hanno come hobby visitarne il più possibile, persone che non riusciranno mai ad accendere un mutuo, perditempo, ladri e truffatori. Senza un adeguato controllo da parte di un esperto, il rischio di perdere mesi in appuntamenti inutili e - certe volte - rischiosi, è enorme. Intanto la casa rimane sul mercato, e abbiamo visto prima cosa succede quando lo fa.


Sbagliare i documenti: I documenti da presentare sono tanti e tutti egualmente importanti. Basta che uno solo manchi o non sia completo per bloccare la compravendita al momento del rogito. Il notaio (o il perito della banca, o l'agente immobiliare che segue il compratore) richiederà che tutto sia messo in ordine prima della compravendita, cosa che comporterà spese extra, ritardi e, in alcuni casi, il fallimento della stessa.


È proprio per evitare questi problemi che Riferimento Immobiliare offre una consulenza gratuita e senza alcun impegno a chiunque voglia vendere casa. Per richiederla, ti basterà cliccare qui.


26-11-2019




Vuoi vendere o comprare un immobile? Contattaci!



Articoli correlati